CASETTE NATALIZIE DI PAN DI ZENZERO

Zenzero, ma soprattutto odore di cannella, noce moscata e chiodi di garofano che invadono la casa e il cuore. Dalle nostre parti l’aria del Natale molte volte bisogna proprio inventarla viste le temperature tutt’altro che invernali, ma non c’è niente di più magico, dal punto di vista culinario, del pan di zenzero. Di facilissima preparazione, obbligatoriamente in compagnia, in un pomeriggio si possono ottenere squadre di omini (in inglese gingerbread) che neanche l’esercito di terracotta di Xian. E per i più arditi un mini villaggio natalizio è servito, rigorosamente homemade.
Magia pura. La base per dare sfogo a tutta la nostra creatività. Non preoccupatevi se pensate di non essere in grado, il segreto è non esagerare.


main

Ricetta per 3-4 casette natalizie di Pan di Zenzero

Ingredienti

  • Farina00: 1 Kg
  • Zucchero semolato: 500 grammi
  • Miele: 150 grammi
  • Zenzero in polvere: 15 grammi
  • Noce moscata: 1 cucchiaino
  • Cannella in polvere: 1 cucchiaino
  • Chiodi di garofano macinati: 1 cucchiaino
  • Bicarbonato: 1 cucchiaino
  • Sale: 1/2 cucchiaino
  • Burro: 330 grammi
  • 3 Uova

Glassa

  • Zucchero a velo: 300 grammi
  • 2 albumi

Procedimento

Aiutandosi con un mixer, mescolare tutti gli ingredienti tranne le uova. Il burro va aggiunto a dadini e deve essere freddo da frigo. Una volta raggiunta una consistenza sabbiosa lavorare tutto a mano aggiungendo le uova. Assicurarsi di lavorare su di una base fredda in modo da non avere problemi con il burro. Fare riposare l’impasto in frigo per 30 minuti e… liberare la vostra creatività!

Consigliamo di suddividere l’impasto in più panetti in modo da tenerlo il più possibile al fresco.

Infornare per 14 minuti a 170°C

Per la glassa mixare albume e zucchero a velo fino ad ottenere una consistenza collosa. Eventualmente aggiungere del colorante alimentare.

Consigli

Idee chiare sulla forma.

Non è necessario un architetto ma bisogna sapere sin da subito che dimensione vogliamo ottenere e preparare, magari su un foglio a quadri, le sagome dei sei pezzi che vorremo ottenere: 2 rettangoli o quadrati per le falde del tetto, altri 2 per i lati della casa ed infine fronte e retro che si otterranno disegnando il timpano (un triangolo) su un quadrato.
Un consiglio è quello di non eccedere nelle dimensioni così come, al contrario, di non progettare casette troppo piccole perchè difficili da decorare. Partite da un cubo di lato 12-15 centimetri.


Le decorazioni.


È vero che tutto dipende dalla nostra fantasia e dalla nostra santa pazienza ma il consiglio è quello di non utilizzare i coloranti sia perché molto spesso non si riesce facilmente ottenere il colore desiderato e soprattutto perché se non si ha esperienza non si ottiene il risultato finale sperato. Sobrietà quanto basta e mano al sac-à-poche! Nonostante il biscotto rimanga ancora malleabile per un paio di minuti dopo il forno, meglio provvedere in anticipo ad eventuali intagli per porte e finestre e, se possibile, aiutatevi con le formine. Se non volete che il biscotto gonfi troppo, aiutandovi con i rebbi della forchetta, bucherellate le forme appena prodotte soprattutto in corrispondenza di eventuali intagli

Il nostro risultato, come prima volta, non è stato niente male anche grazie alla collaborazione della cognata più dolce del mondo Rita Guarrera.

PS: Rita, siamo più bravi con le case di Pan di Zenzero che a FIFA!

Published by

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *